“Girgenti Acque verifichi le bollette…pazze”

Posted by: Calogero Parlapiano  :  Categoria: Varie

“Una scrupolosa verifica di tutte le bollette idriche con importi a dir poco anomali. Un migliore e maggiore funzionamento dell’ufficio di a Sciacca”. È quanto ha chiesto il sindaco Vito Bono nel corso della riunione che ieri mattina ha avuto ad Agrigento, nella sede dell’Ato Idrico, con l’amministratore delegato di Giuseppe Giuffrida. Presenti all’incontro anche il presidente della Provincia Eugenio D’Orsi, il commissario del Comune di Ribera Girolamo Ganci e il dirigente dell’Ato Idrico ingegnere Barone. “A partire dal prossimo 16 marzo – dice il sindaco Vito Bono – , così come da me richiesto, si è impegnata a dare maggiore ascolto e assistenza ai cittadini, in questi giorni particolarmente esasperati dall’invio di bollette con importi esorbitanti. farà sportello non più due giorni alla settimana ma quattro giorni alla settimana: lunedì, martedì, mercoledì e giovedì. Al geometra Giuffrida ho chiesto dunque un controllo attento su tutte quelle bollette apparentemente anomale, incongruenti. Per monitorare da vicino la situazione allo sportello, in questo particolare momento, per qualche ora al giorno invierò allo sportello di il geometra Dino Licata dell’Ufficio Idrico del Comune di Sciacca. È una situazione incresciosa da cui si deve venir fuori. Gli errori debbono essere riscontrati e cancellati”. “Le bollette anomale con importi consistenti su cui ho chiesto espressamente una minuziosa verifica – aggiunge il sindaco Vito Bono -, sono al momento 1.088 su un totale di 5.232 bollette finora emesse. Questo il dettaglio: 38 bollette presentano importi superiori a mille euro; 245 bollette presentano importi da 500 a mille euro; 185 bollette presentano importi da 300 a 500 euro; 620 bollette presentano importi da 100 a 300 euro”. Il Sindaco Vito Bono nel corso dell’incontro ha inoltre chiesto l’elenco di tutti i ricorsi presentati a e le risposte che la società ha fornito. Il sindaco Bono ha altresì chiesto alla società il rispetto delle tariffe idriche in vigore al passaggio di gestione dall’Eas a avvenuta il 27 maggio 2008 così come da tabella che si allega alla presente nota stampa. Il sindaco Bono ha infine risollevato la questione dell’apertura a Sciacca di un “nuovo sportello di utenza della efficiente e funzionale, degno di un paese civile”.